La Grande Muraglia Cinese

Dalle ultime ricerche emerge che la Grande Muraglia Cinese, uno dei monumenti più visitati al mondo, abbia una lunghezza di circa 21.196 km(più di 2 volte la distanza da Pechino a New York!).

Il calcolo è stato aggiornato aggiungendo alla Muraglia di epoca Ming anche le parti costruite in precedenza. Infatti si pensa che l’inizio della costruzione della Muraglia sia iniziata nel475 a.C. 

Attualmente comunque solo circa l’8% della Muraglia è in buone condizioni.

 

GRANELLI DI SABBIA A FORMA DI STELLE

In Giappone nell’isola di Iriomote vi è la piccola spiaggia di Hoshizuna diventata oramai un’attrazione in quanto vi si possono trovare granelli di sabbia a forma di stelle.

La leggenda vuole che essi siano la progenie della Stella Polare e della Croce del Sud che si incontrarono un’unica volta di fronte all’isola di Okinawa generando una miriade di figli.

Scoperte in Cina 3000 statue di Buddha

In Cina sono state scoperte vicino alla città di Ye, antica capitale delle dinastie Wei Orientale e Qi del Nord (dal 534 al 577 d.C.),  quasi 3000 statue di Buddha che potrebbero risalire a 1500 anni fa.

Probabilmente questa è una delle scoperte archeologiche più vasta dalla nascita della Repubblica Popolare Cinese (1949).

Per vedere le fotografie:www.nationalgeographic.it

In Giappone

A poca distanza dalla città di Ise, si possono ammirare due rocce in mare legate da una shimenawa, una corda di paglia di riso intrecciata, utilizzata nella tradizione shintoista per delimitare un’area sacra. Meoto Iwa, le famose rocce “marito e moglie”, rappresentano Izanagi e Izanami, secondo la leggenda le divinità creatrici del Giappone.

Cina

Quest’anno per la prima volta nella storia della Cina la popolazione urbana ha superato quella delle campagne. Più del 51% della popolazione vive nelle città (circa 690 milioni di persone). I nuovi abitanti delle città sono per lo più contadini in cerca di lavoro soprattutto nelle fabbriche e nei numerosi cantieri.

Iraq

E' stato creato un nuovo portale del Museo di Baghdad riaperto nel febbraio del 2009, ma ancora inaccessibile ai più.Collegandosi a questo sitoweb (realizzato in lingua italiana, inglese e araba) si avrà la possibilità di effettuare un vero e proprio viaggio virtuale attraverso 6000 anni di storia della Mesopotamia. In rete sono state create 8 sale tematiche che ci guidano dalla preistoria fino all'età islamica attraverso gli oggetti più significativi, mappe, schede di approfondimento e videoclip che ricostruiscono la storia delle principali città della Mesopotamia.Consigliamo a tutti di visitarlo: www.virtualmuseumiraq.cnr.it/prehome.htm

Giappone

Il Giappone celebra nel 2008 i mille anni dal completamento del Genji Monogatari. Questo romanzo è considerato il capolavoro della letteratura giapponese e narra, nei suoi 54 capitoli, le vicende e gli amori di Genji offrendo uno spaccato significativo della vita della corte imperiale nel periodo Heian (794-1185). La sua scrittrice, Murasaki Shikibu, è stata definita da Marguerite Yourcenar "il Marcel Proust del medioevo giapponese: è una donna che ha il genio, il senso delle variazioni sociali, del dramma umano, del modo in cui gli esseri si scontrano con l'impossibile. Nessuno ha fatto meglio, in nessuna letteratura".

Giappone

E’ stato inaugurato a Kyoto il Museo Internazionale dei Manga. Nel nuovo spazio espositivo vi sono oltre 200,000 manga e tra questi molti sono stati giudicati come importanti risorse storiche.

Il Museo Internazionale dei Manga è stato concepito non solo come uno spazio destinato a un museo/biblioteca, ma anche come centro di ricerca e promotore di differenti attività legate ai manga.

Per maggiori informazioni a riguardo, vi consigliamo il sito web: www.kyotomm.com/english

Cina

Dopo 5 anni di lavoro, gli archeologi cinesi hanno scoperto quella che probabilmente era la camera destinata ad “ospitare” l’anima del primo imperatore cinese, Qin Shi Huangdi. La scoperta, divulgata a luglio (2007) dall’agenzia Xinhua, assume un fascino particolare se si pensa che la camera segreta è rimasta nascosta per duemila anni sotto gli 8000 guerrieri dell’Esercito di Terracotta, nel sito archeologico di Xi’an. Il ritrovamento è stato reso possibile grazie all’utilizzo di sonde elettroniche che hanno individuato la presenza di una stanza composta da quattro muri su ciascuno dei quali si aprono nove scalini. 

India

Il Chhatrapati Shivaji Maharaj Museum, conosciuto anche come Prince of Wales Museum, è uno dei più famosi musei di Mumbai (Bombay). Situato in uno spettacolare giardino ornamentale, è in questo periodo sottoposto a un’imponente opera di restauro. Infatti, il Chhatrapati Shivaji Maharaj Museum si appresta ad accogliere la collezione di dipinti europei donati dai figli del fondatore della casa automobilistica indiana Tata. Tali dipinti si aggiungeranno alla collezione del museo costituita da sculture, porcellane, armi e miniature.